In questo articolo scoprirai le barrette proteiche migliori sul mercato. In commercio esistono una centinaia di marche che vendono barrette proteiche di tutti i tipi, dalle low carb, fino a quelle per aumentare la massa. Inoltre, ci sono quelle vegane, senza lattosio, senza glutine ecc..

In questo articolo ti selezionerò le barrette proteiche migliori in base a diversi criteri , in modo tale da offrirti la migliore scelta possibile in base alle tue esigenze personali.

Ma prima di iniziare, scopriamo cosa sono le barrette proteiche e a cosa servono.

Le barrette proteiche sono un alimento ricco di proteine, che viene utilizzato solitamente dagli atleti per aumentare l’introito proteico nella dieta. Esistono anche le barrette proteiche molto caloriche e ricche di carboidrati, utilizzati solitamente per aumentare la massa muscolare.

Questi spuntini proteici vengono utilizzati solitamente dagli atleti che praticano sollevamento pesi, ciclismo, corsa e tutte quelle attività che necessitano di un costante introito di proteine.

Quando mangiare una barretta proteica?

Sebbene possa essere consumato in ogni momento della giornata, solitamente le barrette proteiche vengono consumate come pre-workout o come spuntino altamente nutritivo post allenamento per aiutare i muscoli a recuperare dallo sforzo muscolare.

Questi spuntini proteici dovrebbero essere integrati alla normale dieta (pesce, carne, cereali integrali, legumi, frutta secca, semi oleosi, frutta, verdura), e non sostituirla. Le barrette proteiche non dovrebbero sostituire i pasti, ma rappresentare un ottimo supporto  per massimizzare la crescita muscolare e il recupero dei muscoli.

Come si scelgono le migliori battere proteiche?

Ormai sul mercato ci sono moltissime marche tra cui scegliere. Per qualcuno potrebbe essere davvero arduo scegliere tra le moltissime marche di barrette sportive disponibili in commercio. 

Enervit, Foodspring, Promopharma, Todis, Prozis, Promeal, Volchem, Yamamoto, Equilibria, Weider, Named, Gymline, Watt e Myprotein sono solo una piccola parte di marchi che vendono barrette energetiche e proteiche.

I parametri con cui scelgo le migliori barrette sono:

Percentuale di macronutrienti nella barretta: Se seguo una dieta low carb, e voglio utilizzare una barretta proteica solo per aumentare l’introito delle proteine, sceglierò quasi sicuramente una barretta iperproteica e povera di zuccheri. Al contrario, se faccio fatica a mettere massa muscolare, sceglierò una barretta che sia ricca anche in grassi e carboidrati. 

Testimonianze e recensioni dei clienti: Elimino a priori gli snack proteici che presentano troppe recensioni negative da parte dei clienti. Sicuramente è sintomo di un prodotto di poca qualità

Gusto: Anche il gusto vuole la sua parte quando si sceglie una barretta proteica. Un fattore che contraddistingue gli snack proteici poco qualitativi è una consistenza eccessivamente gommosa e un gusto che ad alcune persone potrebbe sembrare eccessivamente chimico.

Tipo di proteine: Se segui una dieta vegana dovrai scegliere una barretta proteica vegana, mentre se sei intollerante al glutine o al lattosio dovrai necessariamente scegliere uno snack proteico che sia rispettivamente privo di glutine o lattosio. Inoltre, se vuoi consumare la barretta proteica prima di andare a letto ti consiglio di sceglierla con proteine a rilascio lento, come le caseine, mentre se lo vuoi consumare prima o dopo un allenamento è meglio optare per una barretta che contenga le whey.

Rapporto qualità prezzo: In questo caso sceglieremo quelle barrette che seppur economiche non perdono di qualità. Alcune barrette seppur economiche hanno poche proteine, e sono molto ricche di carboidrati e grassi di scarsissima qualità. Stai lontano come la peste da quelle porcherie, mi raccomando!

Adesso che hai capito come classifico le migliori barrette proteiche, mettiti comodo e lasciati guidare dai nostri esperti nella scelta della migliore barretta proteica in assoluto.

Quali sono le barrette proteiche migliori?

Adesso faremo un elenco dei migliori snack proteici da consumare in base ad ogni esigenza diversa.

Migliori barrette proteiche low carb

Se sei in definizione, o comunque non vuoi assumere troppe calorie dai tuoi snack, ti consiglio di provare le barrette proteiche della Grenade.

Questa barretta proteica a bassa contenuto di zuccheri numerosissime recensioni positive, che lo mettono al primo posto nella scelta della migliore barretta proteica a basso contenuto di zuccheri. 

Ma perché è la migliore?

Oltre a contenere per ogni barretta 20 grammi di proteine e solo 0,9 grammi di zuccheri, i punti forti di questo snack proteico sono il gusto e la qualità degli ingredienti.

Rispetto ad altre marche più note, come Prozis, Amfit, Biotech e All star’s le barrette low carb della Grenade rimangono meno stopposi e più gustosi, rispetto ad altre marche di barrette che in bocca sembrano cartone.

Inoltre, rispetto alla maggioranza delle barrette proteiche in commercio che contengono moltissimi edulcoranti, e schifezze varie, questa barretta è composta esclusivamente da “cibo vero”. 

Questa barretta proteica può essere consumata in una dieta chetogenica, per migliorare il recupero muscolare o per velocizzare la sintesi proteica del muscolo.

Se dovessi scegliere il gusto migliore di questo prodotto sceglierei ad occhi chiusi quella al burro di arachidi o peanut butter, una vera leccornia!

Migliori barrette proteiche economiche

Se stai cercando uno snack proteico con un’ottimo rapporto qualità- prezzo queste barrette della Amfit nutrition possono fare decisamente al caso tuo.

Confezione da 12 barrette x 60 grammi. Ogni barretta contiene ben 19,6 grammi di proteine e 1, 6 grammi di zuccheri.

Può essere consumato tranquillamente anche dalle persone che stanno seguendo una dieta ipocalorica o low carb.

Il gusto più apprezzato è quello al caramello. Inoltre, ogni barretta apporta meno di 200 Kcal e quasi 9 grammi di fibre. 

Migliore barretta proteica vegana

Se sei vegano/a, ma non vuoi rinunciare al gusto, ti consiglio assolutamente di provare la barretta vegana ad alto contenuto di proteine Bodyme. Fra gli snack proteici vegani non teme nessun confronto per il gusto e la qualità degli ingredienti.

Questa barretta proteica vegana è costituita esclusivamente da ingredienti vegetali bio che ne fanno un vero e propro prodotto di prima qualità.

Inoltre, è priva di glutine, non contiene sostanze ogm, e soprattutto gli ingredienti sono lavorati a freddo, per non denaturare la qualità dei componenti.

Ogni barretta apporta 16 grammi di proteine, 3 grammi di fibre e 256 Kcal. 

È un prodotto apprezzato dai sui clienti soprattutto per il gusto, per la qualità incredibile dei suoi ingredienti e dalla eccezionale digeribilità del prodotto.

Barrette proteiche più buone

Se il tuo parametro più importante nella scelta del miglior snack proteico da consumare è il gusto, ti consiglio di provare le barrette proteiche della Mars.

Ogni confezione contiene al suo interno 12 barrette. Ogni barretta apporta 207 Kcal e ben 20 grammi di proteine. Oltre ad essere barrette di ottima qualità, il gusto vi farà innamorare, è garantito!

Snack proteici fatti in casa

Solitamente i componenti più comuni che vengono utilizzati per la produzione di snack proteici sono:

  • proteine del siero di latte
  • burro di arachidi
  • avena istantanea
  • cioccolato fondente al 90%

Rispetto alle “barrette industriali”, le barrette proteiche fatte in casa, sono molto più salutari, poiché sono prive di conservanti, coloranti, eccipienti ecc..

Barretta proteica al cioccolato 

Prendi 225 grammi di proteine siero di latte (meglio se al cioccolato)

30 grammi di avena istantanea

8 quadrati di cioccolato lindt min 70%

In una scodella mettete le proteine in polvere al cioccolato e aggiungete l’avena istantanea, dolcificate con stevia e aggiungete un poco alla volta l’acqua fino ad avere un composto abbastanza morbido ed omogeneo da poterlo comodamente modellare, e formate le barrette.

In un pentolino,  fate sciogliere il cioccolato, e una volta sciolto mettetelo sulle barrette proteiche. Adesso mettete tutto in frigorifero e fate raffreddare per qualche ora.

Domande più frequenti

Come si riconosce una barretta proteica?

Solitamente il contenuto base per definire uno snack proteico, è quello di analizzare la percentuale di proteine. Una percentuale di almeno 35% è la norma. Sotto il 25% la barretta è più energetica, che proteica, mentre andare sopra il 40% significherebbe compromettere, consistenza, omogeneità e gusto.

Quale barretta proteica mi consigliate di acquistare se voglio uno spuntino buono e altamente proteico post allenamento?

Senza nessun dubbio ti consiglio di provare gli snack proteici low card della Grenade.

A cosa servono le barrette proteiche?

Dopo un allenamento servono a promuovere la sintesi proteica, migliorare il recupero muscolare e promuovere la crescita del muscolo. Durante la giornata serve ad aumentare l’introito proteico, che non raggiungeresti mai con la normale dieta. Sebbene solitamente non venga consumato prima di un allenamento, può comunque essere utilizzato per innalzare i livelli energetici dell’organismo.

Quante barrette proteiche si possono mangiare al giorno?

Si consiglia di consumare 1 max 2 snack proteici al giorno.

Quali sono le proteine migliori per dimagrire?

Sono quelle del:

  • tacchino
  • pollo
  • orata
  • albume d’uovo
  • verdure a foglia verde

Le fonti proteiche migliori per dimagrire, sono quelle ricche di proteine e povere di calorie.

Quali sono le barrette proteiche migliori?

La migliore barretta proteica in commercio è quella della Grenade, mentre per quelle vegane sono quelle della Bodyme.

Iscriviti alla newsletter

Lascia la tua email e scopri di quali integratori alimentari hai bisogno!

Consenso trattamento dati

Grazie per l'iscrizione!

Pin It on Pinterest

Share This

CONDIVIDI IL POST SUI SOCIAL

Condividi l'articolo con i tuoi amici!