In questo articolo scoprirai i migliori rimedi della nonna contro il calazio.

Il calazio è una malattia degli occhi caratterizzata da gonfiore della ghiandola di Meibomio . È situato a livello delle palpebre. È una condizione molto comune nei bambini. 

Sebbene non altera in modo significativo la vista della persona colpita, questo incistamento può comunque essere molto fastidioso. È per questo che devi curarlo immediatamente.

Questa patologia può presentare molti sintomi, tra cui:

  • La presenza di un nodulo localizzato nella palpebra. Molto piccolo all’inizio, può aumentare di volume se non si interviene nei giorni successivi.
  • Una lieve infezione di congiuntivite .
  • Una sensazione di avere granelli di sabbia negli occhi.
  • Forte sensibilità alla luce .
  • Occhi sempre pieni di lacrime.
  • Un disturbo visivo significativo, che può impedire le normale attività quotidiane

Quali sono le sue cause, e come si diagnostica?

Il calazio è un’infiammazione causata dallo stafilococco. Le ghiandole di Meibomio producono lipidi. Sono i lipidi che hanno il ruolo di lubrificare gli occhi .

Inoltre, impediscono al film lacrimale di evaporare troppo rapidamente. Può succedere che le ghiandole siano bloccate . Approfittando di questa situazione, lo stafilococco si presenterà e alla fine diventerà un calazio.

In termini di diagnosi, questa condizione viene spesso rilevata pochi giorni dopo la sua insorgenza. Poiché esistono altri disturbi dello stesso tipo, lo specialista della salute dovrà quindi essere molto meticoloso durante l’auscultazione.

Più in particolare, si tratterà di distinguere tutte le caratteristiche di altri disturbi della vista. Per fare ciò, valuterà a fondo la sensibilità del suo paziente al dolore. Se questo test è conclusivo, può quindi iniziare la fase di trattamento.

Come si cura il calazio?

Poiché è una condizione benigna, questa condizione può essere trattata abbastanza facilmente, in diversi modi, tra cui:

  • Applicare impacchi caldi sulla zona interessata per almeno 3-4 volte al giorno . L’impacco dovrà essere tenuto sul calazio per un massimo di 10 minuti.
  • Un’incisione seguita da curettage chirurgico . Queste due azioni possono essere accompagnate dalla prescrizione di farmaci corticosteroidi.
  • L’uso di un unguento ( collirio antibiotico ) contenente cortisone.

Rimedi della nonna per eliminare il calazio

Adesso ti elencherò i migliori rimedi della nonna per trattare il calazio.

Utilizza l’olio essenziale di melaleuca

Mescola alcune gocce di olio essenziale di melaleuca con acqua tiepida, quindi immergi in esso un batuffolo di cotone o un panno

Strizza leggermente il batuffolo o il panno al fine di rimuovere l’eccesso di liquido. Tieni il batuffolo di cotone o il panno per almeno 5 minuti sulle palpebre. Ripeti questo procedimento più volte durante la giornata.

Utilizza l’olio di ricino

Massaggia la zona palpebrale con olio di ricino riscaldato per alcuni minuti – di solito da 5 a 10 è sufficiente – quindi applica un impacco caldo per 2 minuti. Effettua questo trattamento per una volta al giorno.

Chi sono le persone più a rischio?

Il calazio è una patologia molto comune negli adulti, ma anche nei bambini. Tuttavia, le persone che hanno l’ acne rosacea sono ancora più vulnerabili. Persone con malattie autoimmuni come il diabete di tipo 1, la sclerosi multipla, ecc. sono facilmente bersagli di questa malattia.

Domande più frequenti

Come curare un calazio con un impacco caldo?

Se hai un calazio, uno dei suggerimenti che sentirai di più è quello di applicare un impacco caldo su di esso. Il calore infatti permette al sangue di circolare in modo più efficiente , il che si traduce in un migliore drenaggio della ghiandola e, infatti, porta ad una riduzione del gonfiore. Ecco come farlo:

  • Immergi un panno morbido in acqua calda
  • Metti questo panno sulla palpebra per 10 minuti
  • Ripeti 3-4 volte al giorno finché il gonfiore non si attenua
Per una maggiore efficacia, prima di mettere il panno sul calazio, massaggia la zona palpebrale con olio di ricino riscaldato per alcuni minuti.
Come prevenire il calazio?

La prevenzione di questa malattia passa soprattutto dal rispetto delle semplici regole igieniche. Il rispetto di queste regole ti consentirà di mantenere le palpebre sane.

Dovrai anche cambiare regolarmente la federa. Oltre a tutto questo, dovrai anche fare visite regolari dal tuo oculista.

Quali sono i migliori rimedi della nonna contro il calazio?

  • Olio essenziale di melaleuca
  • Olio di ricino

Iscriviti alla newsletter

Lascia la tua email e scopri di quali integratori alimentari hai bisogno!

Consenso trattamento dati

Grazie per l'iscrizione!

Pin It on Pinterest

Share This

CONDIVIDI IL POST SUI SOCIAL

Condividi l'articolo con i tuoi amici!