In questo articolo scoprirai i migliori integratori alcalinizzanti per ridurre l’acidità del corpo, e riportare l’organismo ad un corretto stato di salute e benessere.

Il ricorso agli integratori alcalinizzanti è di vitale importanza in tutti quei casi dove il tuo malessere fisico (patologie), o mentale (ansia, depressione), è causato da un’eccessiva acidità del corpo.

Alimentazione sbagliata, eccessivo stress, inattività fisica, ansia, depressione o eccessivo lavoro possono causare uno squilibrio acido-base, favorendo l’insorgere di tutta una serie di problematiche.

L’alimentazione è un fattore di primaria importanza sulla tua condizione fisica e mentale.

Se devi combattere costantemente con le conseguenze di un corpo eccessivamente acido ti consiglio immediatamente di cambiare la tua dieta, poichè significa che stai consumando troppi alimenti acidificanti e pochi alimenti alcalinizzanti.

Consumare una grande quantità di cibi acidificanti, come i formaggi, la carne rossa, i cereali raffinati, i cibi industriali e le bevande alcoliche non farà altro che peggiorare l’acidosi tissutale.

Per mantenersi in salute l’organismo deve costantemente mantenere un corretto equilibrio acido-base. Ogni volta che il corpo subisce un’eccessiva acidità, deve necessariamente correre ai ripari alcalinizzando l’organismo. Per neutralizzare un eccesso di sostanze acide, deve controbilanciare con sostanze basiche al fine di neutralizzarle.

Quando il nostro corpo è in completa salute tende ad essere leggermente alcalino.

L’organismo utilizza le riserve alcaline del corpo per neutralizzare continuamente l’eccessiva acidità. Questo può causare nel lungo periodo patologie acidificanti, come la sindrome del colon irritabile, le coliti, i dolori articolari, maggiore fragilità di capelli ed unghie, malassorbimento intestinale, infezioni urinarie ecc..

Inoltre, un organismo costantemente acidificato subisce un invecchiamento prematuro. 

Per favorire una migliora alcalinizzazione del corpo ci sono molte strategie che puoi mettere in atto, come:

  • consumare una dieta alcalinizzante (regime dietetico basato su alimenti e bevande alcaline
  • fare attività aerobica 
  • eliminare i pensieri e le emozioni negative, tramite la meditazione
  • utilizzare integratori alcalinizzanti per supportare l’equilibrio acido- base del corpo

Quali sono le cause e le conseguenze di un organismo eccessivamente acido?

Le cause che acidificano l’organismo nel lungo periodo sono:

  • disordini mentali (ansia, depressione, rabbia, preoccupazione, apatia ecc..)
  • bere alcolici
  • fumare o utilizzare droghe (ecstasy, cocaina, cannabis, eroina ecc..)
  • consumare troppi grassi o proteine
  • consumare poca frutta e verdura
  • consumare troppi cibi confezionati e cotti
  • inattività fisica
  • sovrallenamento
  • eccessivo lavoro fisico o mentale

Un organismo perennemente acido è contraddistinto da un sistema immunitario debole e depresso, che è soggetto maggiormente ad infezioni, patologie digestive, urinarie e ad un invecchiamento precoce delle cellule del corpo.

Nota bene: In condizioni normali l’organismo è in grado di neutralizzare velocemente gli acidi provenienti da un’abbuffata alimentare o da il consumo di 3 o 4 drink alcolici. Il problema sorge quando le cause acidificanti sono costanti ed eccessive. Infatti, non è lo sgarro occasionale ad impensierire le difese alcalinizzanti del corpo, bensì gli sgarri costanti e protratti nel tempo che possono demineralizzare il corpo in profondità.

Cosa sono e a cosa servono gli integratori alcalinizzanti?

Prima di utilizzare integratori alcalinizzanti, occorre aumentare nella propria dieta il consumo di alimenti e bevande alcaline, come:

  • frutta
  • verdura
  • succhi di frutta e verdura, soprattutto succhi verdi, molto ricchi di magnesio e clorofilla

Già basare la propria alimentazione su frutta e verdura riduce drasticamente l’eccessiva acidità dell’organismo. Il mio consiglio è di consumare almeno la metà delle calorie introdotte dalla dieta sotto-forma di frutta e verdura. Se consumi una dieta di 1800 calorie, almeno 900 calorie dovrebbero provenire da cibi alcalini, come la frutta e la verdura.

Oltre ad una buona dieta alcalinizzante, nei periodi di forte stress psicofisico si consiglia di fare ricorso ad integratori alcalinizzanti, in grado di riequilibrare il ph fisiologico del corpo. 

Gli integratori alcalinizzanti, noti anche con il nome di integratori basificanti sono  formulazioni basate su erbe o minerali fortemente alcalini, come l’alga spirulina, il calcio, il magnesio, il potassio e il sodio che attraverso il loro consumo riducono l’acidosi del corpo. 

 

miglior integratore alcalinizzante

Quando occorre utilizzare un integratore alcalinizzante?

Se stai passando un momento di forte stress in ambito lavorativo o familiare, oppure stai affrontando qualche patologia infiammatoria, ti consiglio di assumere un integratore alcalinizzante in grado di contrastare l’eccessiva acidità del corpo.

Gli integratori alcalinizzanti vegetali sono delle formulazioni completamente naturali ideati appositamente per contrastare ed eliminare tutti i fattori tipici dell’acidosi, come il mal di testa, la mancanza di energia e vitalità, apatia, ansia, pessimismo ed eccessiva sonnolenza.

Fra gli integratori alcalinizzanti disponibili in commercio, i sali minerali alcalinizzanti, sono forse il supplemento alcalino più utilizzato per combattere l’eccessiva acidità del corpo.

Combattere l’acidosi, e riportare il corpo ad un ph fisiologico è molto importante per combattere qualsiasi patologia e rinforzare il sistema immunitario.

Anche le persone sane dovrebbero almeno 2 volte l’anno utilizzare un integratore alcalinizzante per disintossicare il corpo ed aumentare l’energia e la vitalità.

 

Quali sono i migliori integratori alcalinizzanti?

I migliori integratori alcalinizzanti disponibili in commercio sono:

  •  magnesio supremo.
  •  vita world basotop
  •  spirulina

Magnesio supremo

Qualunque sia il tuo motivo, se vuoi combattere l’acidosi del corpo devi necessariamente utilizzare un buon integratore di magnesio. 

Magnesio supremo è una polvere di magnesio alcalinizzante utilizzata per disintossicare il corpo, combattere il dolore muscolare post allenamento, e migliorare il riposo notturno.

Questo integratore basificante riduce l’infiammazione, migliorando l’energia e la vitalità del corpo. Questa polvere alcalinizzante può essere utilizzata anche per contrastare l’ansia eccessiva.

Miglior integratore di sali alcalini in polvere

Dopo aver testato moltissimi sali minerali alcalinizzanti in polvere devo ammettere che Vita world basotop si è dimostrato il migliore in assoluto.

Questo integratore a base di sali alcalini è un prodotto composto da ingredienti di prima qualità.

Al suo interno sono presenti alcuni sali minerali alcalinizzanti, come:

  • Citrato di calcio
  • Citrato di potassio
  • Citrato di sodio
  • Citrato di magnesio
  • Citrato di ferro 
  • Gluconato di zinco
  • Gluconato di ferro

Miglior integratore alcalinizzante naturale

La sostanza vegetale alcalinizzante migliore in assoluto per ridurre l’acidosi del corpo è senza ombra di dubbio l’alga Sprirulina.

L’alga spirulina presenta un ph di 10, e quindi risulta una delle sostanze alcaline più forti del pianeta. 

Dopo aver testato ed analizzato moltissimi prodotti a base di spirulina abbiamo decretato che il miglior prodotto a base di questa alga sia questo.

Migliori pastiglie alcalinizzanti sul mercato

Se state cercando le migliori compresse alcalinizzanti in commercio vi consiglio assolutamente di acquistare l’integratore della Leppin. Questo integratore contiene al suo interno citrati naturali di magnesio e potassio, minerali che si trovano naturalmente nella frutta e nella verdura. Questi sali basificanti sono altamente assimilabili per l’organismo, poichè aiutano nella produzione di sostanze alcalinizzanti naturali, come il bicarbonato di potassio.

Se soffri di patologie acidificanti o stai soffrendo di forte demineralizzazione ti consiglio assolutamente di assumere queste pastiglie alcalinizzanti.

Ogni compressa di prodotto contiene al suo interno 150 mg di citrato di magnesio e 300  mg di citrato di tripotassio.

LEGGI LE TESTIMONIANZE DELLE PERSONE CHE HANNO ASSUNTO QUESTO PRODOTTO

Miglior tisana alcalinizzante sul mercato

Quali sono le controindicazioni date dall’utilizzo degli integratori alcalinizzanti?

In modo analogo a qualsiasi supplemento dietetico, anche gli integratori basici se utilizzati senza criterio possono danneggiare la salute, anzichè migliorarla.

  • Non consumare mai una dose superiore a quella consigliata nell’etichetta dal produttore
  • Utilizza solo prodotti alcalini privi di sostanze chimiche

Inoltre, ci sono alcune categorie di persone che devono necessariamente evitare di consumare prodotti alcalinizzanti, come i bambini con età sotto i tre anni.

Come scegliere il miglior integratore alcalinizzante in commercio?

Se sei ancora confuso/a su quale  prodotto alcalinizzante scegliere, ti voglio elencare alcune linee guida che ti aiuteranno nella scelta del tuo integratore alcalinizzante.

Come primissima cosa, un integratore alcalinizzante deve contenere al suo interno una buona quantità di sali minerali. Più nello specifico, i migliori sali minerali da prediligere prima di acquistare un integratore alcalinizzante sono:

  • Magnesio
  • Calcio
  • Potassio

Queste sostanze vengono utilizzate dall’organismo per tamponare l’eccessiva acidità causata da uno stile di vita sbagliato ( fumo, patologie, inattività fisica ecc..)

Anche il consumo di alcune vitamine, come ad esempio la vitamina C, un potente nutriente dalle spiccate proprietà antiossidanti può tamponare l’iperacidità del corpo.

Se non vuoi utilizzare supplementi dietetici, ma vuoi alcalinizzare l’organismo tramite il consumo di alimenti, ti consiglio assolutamente di fare il pieno di verdura e frutta, nonché estratti di frutta e verdura.

Non è un caso che alle persone con il cancro venga consigliato di assumere una dieta ricca di frutta e verdura biologica e a Km 0.

Dovrei seguire una dieta alcalinizzante ed antinfiammatoria?

La dieta alcalinizzante ed antinfiammatoria è un regime dietetico basato sul consumo di una grande quantità di alimenti dalle spiccate proprietà alcaline ed antinfiammatorie.

Questo regime dietetico prevede il consumo di:

  • FRUTTA E VERDURA: Gli alimenti cardine di questo regime alimentare sono la frutta e la verdura. Cibi naturali ricchi di vitamine, minerali e sostanze antiossidanti
  • PESCE GRASSO: Il pesce grasso, come il salmone e lo sgombro sono ricchissimi di acidi grassi omega 3, sostanze dalle note proprietà antinfiammatorie. Gli acidi grassi omega 3 vengono utilizzati con successo anche per combattere i sintomi infiammatori a carico di tendini ed articolazioni.
  • FRUTTA SECCA E SEMI OLEOSI: Le noci, i semi di zucca e i semi di sesamo sono ricchissimi di minerali dalle spiccate proprietà alcalinizzanti, come il magnesio, il calcio, lo zinco e il selenio

Inoltre, sostituisci i cereali raffinati con i cerali integrali e prediligi il consumo di cibi vegetali a quelli animali.

I cibi trasformati e la carne rossa sono alimenti che acidificano e infiammano eccessivamente il corpo. 

Come posso alcalinizzare velocemente il corpo?

Se vuoi alcalinizzare velocemente il corpo ti consiglio di:

  • Aumentare il consumo di acqua durante la giornata
  • Consumare grandi quantità di spinaci, lattuga e bietole, anche sotto forma di succhi crudi
  • Consumare noci, mandorle e semi oleosi, come i semi di zucca e i semi di sesamo
  • Assumere durante la giornata integratori alcalinizzanti
  • Bere centrifugati di frutta e verdura cruda
  • Fare esercizio fisico
  • Respirare bene con il diaframma in modo lento e controllato
  • Ridurre l’assunzione di carne e alimenti trasformati, come il gelato, le torte, i biscotti ecc..
  • Ridere e combattere l’ansia e la depressione. Anche i pensieri negativi possono acidificare eccessivamente il corpo.

È davvero possibile alcalinizzare il corpo solo con gli integratori alcalinizzanti?

Gli integratori alcalinizzanti, anche quelli naturali rimangono sempre dei supplementi dietetici, che come tali, devono essere usati esclusivamente come integrazione ad uno stile di vita sano.

Se fumi, bevi alcolici, mangi carne rossa, sti sempre sul divano e conduci una vita basata sulla rabbia non esiste nessuna bustina o sale alcalinizzante che possa riportare il corpo ad uno stato di alcalinità.

Sarebbe davvero bello se con un solo integratore potessimo cambiare le conseguenze del nostro stile di vita malsano, ma purtroppo non è così!

Domande più frequenti

Come faccio a misurare il ph dell’urina o della saliva?

Per sapere se il tuo organismo è correttamente alcalinizzato puoi usare delle cartine tornasole che puoi acquistare in farmacia oppure qui.

In che forme posso consumare gli integratori alcalinizzanti?

Si possono trovare in commercio sotto-forma di pillole, capsule, polveri o gocce.

Cosa devo fare per rendere il ph più alcalino?

Per alcalinizzare il corpo ti consiglio di:

  • utilizzare integratori basici
  • consumare frutta e verdura
  • praticare attività aerobiche, come la corsa, la camminata veloce o il nuoto
  • eliminare le emozioni negative dalla tua vita
  • praticare la meditazione
  • dormire almeno 8 ore al giorno
Quali sono le sostanze alcaline?
Le sostanze alcaline definite più comunemente come “basi” sono sostanze con un ph superiore a 7.
Dove si possono acquistare gli integratori alcalinizzanti?
Si possono trovare in farmacia, in erboristeria e qui al miglior prezzo sul mercato.
A cosa serve un alcalinizzante?
Le sostanze alcalinizzanti servono a ridurre l’acidosi del corpo.
Cosa mangiare per avere un ph alcalino?

Segui una dieta alcalinizzante a base di cereali integrali, pesce, frutta, verdura, semi oleosi, frutta secca, olio extra vergine d’oliva, carne bianca e spezie. Almeno il 50 % delle calorie introdotte dalla dieta deve provenire da frutta e verdura.

 Quali sono i migliori integratori alcalinizzanti?
  • Magnesio supremo
  • Alga spirulina
  • Vita world basotop

Iscriviti alla newsletter

Lascia la tua email e scopri di quali integratori alimentari hai bisogno!

Consenso trattamento dati

Grazie per l'iscrizione!

Pin It on Pinterest

Share This

CONDIVIDI IL POST SUI SOCIAL

Condividi l'articolo con i tuoi amici!