In questo articolo scoprirai i migliori integratori di acido butirrico disponibili in commercio.

I batteri intestinali producono butirrato, un importante acido grasso a catena corta che supporta la salute dell’apparato digerente, aiuta a controllare l’infiammazione ed aiuta anche a prevenire le patologie. Ecco perché hai bisogno di più butirrato nella tua vita .

Per produrre il butirrato, i batteri intestinali trasformano le fibre alimentari -prebiotici – di frutta e verdura.

L’acido butirrico noto anche come acido butanoico, o butirrato, è un acido grasso saturo a catena corta che si trova in alimenti naturali, come il latte, il burro crudo e il formaggio. 

L’acido butirrico è noto anche come acido grasso a catena corta (SCFA), che è uno dei tre SCFA più comuni nell’intestino, insieme all’acido acetico e all’acido propionico. 

Questi acidi grassi saturi comprendono circa il 90-95% degli SCFA presenti nel tratto intestinale.

L’acido butirrico è famoso per supportare la salute dell’apparato digerente, ridurre l’infiammazione e ridurre il rischio di malattie, promuovendo una buona salute dell’organismo. 

Inoltre, svolge un ruolo significativo nel fornire alle cellule del colon l’energia necessaria per svolgere le sue normali funzioni, regolando anche i livelli di zucchero e colesterolo nel sangue.

Migliori integratori di acido butirrico in commercio

Butycaps

Questo integratore contiene la tributirina, un trigliceride contenente 3 molecole di acido butirrico. 
A differenza del “classico acido butirrico”, questa forma particolare di butirrato garantisce una biodisponibilità maggiore, che si traduce in una maggiore efficacia del prodotto.

È ideale per migliorare il benessere del colon, dello stomaco e contrastare efficacemente i dolori addominali.

Ogni capsula di questo prodotto contiene ben 394 mg di acido butirrico.

Miglior integratore di acido butirrico in commercio

Se stai cercando il miglior integratore di acido butirrico in commercio ti consiglio di acquistare il prodotto del dottor Giorgini.

È il prodotto più puro a base di acido butirrico che puoi trovare sul mercato.

Questo integratore è ideale per ridurre l’infiammazione e i sintomi associati a diverse patologie digestive, come la colite, la gastrite, la sindrome del colon irritabile o sintomi specifici, come ad esempio l’eccessiva flatulenza.

Questo prodotto è ideato appositamente per migliorare la salute globale dell’organismo, e in particolare supportare il benessere di tutto il sistema gastrointestinale.

Prodotto puro, privo di alcool, conservanti, coloranti, aromi ed edulcoranti. Può essere consumato tranquillamente anche dalle persone vegane e vegetariane.

Proprietà benefiche dell’acido butirrico

Funge da cibo per le tue cellule intestinali

Il butirrato è la principale fonte di energia per i colonociti, le cellule che compongono il rivestimento dell’intestino.

A differenza della maggior parte delle altre cellule del corpo che utilizzano lo zucchero (glucosio) come principale fonte di energia, le cellule del rivestimento dell’intestino (colonociti) utilizzano principalmente il butirrato. 

Senza butirrato, queste cellule non sono in grado di svolgere correttamente le loro funzioni.

Possiede proprietà antiossidanti

Il butirrato difende l’intestino dalle tossine, dagli agenti indesiderati e dai radicali liberi.

I radicali liberi sono  prodotti di scarto delle reazioni chimiche dell’organismo. Gli antiossidanti, d’altra parte, sono la difesa del tuo corpo contro di loro. Un gran numero di radicali liberi causa danni, favorendo l’insorgere della malattia.

È stato dimostrato che livelli più elevati di butirrato aumentano i livelli di glutatione, un antiossidante prodotto nelle cellule del corpo che neutralizza i radicali liberi nell’intestino. 

Quindi, una maggiore produzione di butirrato può migliorare la funzione di barriera dei colonociti grazie alle sue funzioni antiossidanti secondarie. 

Ciò riduce il rischio di malattie come il cancro intestinale, la malattia infiammatoria intestinale (IBD) e la sindrome dell’intestino irritabile (IBS).

Riduce l’infiammazione intestinale

Il butirrato possiede funzioni antinfiammatorie e antitumorali per l’intestino.

Il butirrato impedisce ad alcune delle sostanze pro-infiammatorie nel tuo corpo di funzionare. L’effetto antinfiammatorio del butirrato riduce lo stress ossidativo.

Nel caso tu abbia un eccesso di stress ossidativo, potresti essere maggiormente. soggetto a patologie intestinali. Il consumo di integratori di acido butirrico può aumentare i livelli di butirrato nell’organismo andando a ridurre tutti i processi infiammatori.

 
Anche la  dieta può avere un effetto enorme sia sulla produzione di butirrato che  sull’infiammazione intestinale . 
Una dieta ricca di fibre è particolarmente benefica per la produzione di butirrato poiché alimenta i batteri produttori di butirrato. Più butirrato significa meno infiammazione

Combatte l’obesità e il diabete

Il butirrato può migliorare l’obesità e il diabete di tipo II aumentando la produzione di alcuni ormoni intestinali che migliorano l’equilibrio glicemico.

La ricerca mostra che il butirrato migliora la secrezione di ormoni intestinali come il peptide-1 simile al glucagone (GLP-1) e il peptide YY (PYY). Il GLP-1 aumenta la produzione d’insulina, riducendo la produzione di glucagone nel pancreas. Il PYY aumenta l’assorbimento del glucosio sia nei muscoli che nel tessuto adiposo.

 

L’aumento della produzione di acidi grassi a catena corta, incluso il butirrato nel colon, aumenta il rilascio di questi ormoni intestinali, indicando potenziali benefici per la gestione dei livelli di zucchero nel sangue e nella prevenzione dell’obesità. 

Protegge la tua funzione cognitiva

Oltre ai suoi benefici positivi  nell’intestino, il butirrato presenta benefici nel supportare la salute del cervello.

Il butirrato prodotto dai batteri nel colon, svolge importantissime funzioni biologiche. 

Queste funzioni sono anche associate ad effetti neuroprotettivi (che avvantaggiano il cervello e il sistema nervoso).

Il butirrato prende di mira molti dei percorsi associati alla progressione di malattie come il morbo di Parkinson, il morbo di Alzheimer, l’ictus e l’autismo. 
Pertanto, il butirrato può influenzare la salute del cervello e la dieta potrebbe essere un modo semplice per migliorare gli esiti della malattia.

Come aumentare il butirrato con la dieta?

Una dieta ricca di fibre può aumentare la produzione di butirrato perché incoraggia i batteri produttori di butirrato nel colon a prosperare.

I membri del phylum Firmicutes sono rinomati per la loro capacità di produrre butirrato. Se vuoi nutrire questa classe di batteri e, in effetti, il tuo microbioma in generale, gli alimenti contenenti prebiotici sono apprezzati dai tuoi batteri intestinali.

I prebiotici sono alimenti che nutrono direttamente il tuo microbioma e includono verdure, frutta, legumi e cereali integrali. Contengono fibra alimentare che viene fermentata dai batteri intestinali in composti organici come il butirrato.

 

Le diete ricche di grassi e povere di carboidrati possono interrompere la produzione di butirrato. I tuoi batteri intestinali si nutrono di fibre, non di proteine animali. 

Quindi, il modo migliore per ottimizzare la produzione di butirrato è attraverso una dieta ricca di fibre.

Domande più frequenti

L’acido butirrico fa ingrassare?

No, consumare l’acido butirrico non fa ingrassare, anzi, studi hanno dimostrato che consumare butirrato oltre a prevenire il diabete di tipo 2, aiuta a combattere l’obesità, favorendo la perdita di peso.

L’acido butirrico riduce l’infiammazione dell’organismo?

SI, studi hanno dimostrato che consumare integratori di acido butirrico può contribuire a ridurre drasticamente l’infiammazione dell’organismo, aiutando in particolare a combattere l’eccesso di peso, migliorare le funzionalità del sistema nervoso, nonché ridurre la gravità delle patologie intestinali, come la colite, la gastrite e la sindrome del colon irritabile.

L’acido butirrico migliora o peggiora la stipsi?

Visto che il butirrato è associato ad un miglioramento delle funzioni digestive, possiamo affermare che consumare integratori di acido butirrico può aiutare a combattere sintomi , come pancia gonfia, diarrea, flatulenza, nonché problemi di stipsi.

Qual è la dose giornaliera raccomandata di acido butirrico?

300-400 mg

Qual è il miglior integratore di acido butirrico in commercio?

Iscriviti alla newsletter

Lascia la tua email e scopri di quali integratori alimentari hai bisogno!

Consenso trattamento dati

Grazie per l'iscrizione!

Pin It on Pinterest

Share This

CONDIVIDI IL POST SUI SOCIAL

Condividi l'articolo con i tuoi amici!