Quali sono i migliori integratori naturale per trattare i problemi di prostata?

In questo articolo scoprirai i migliori rimedi naturali per trattare tutte le problematiche collegate alla ghiandola prostatica.

La prostata è una ghiandola a forma di noce che ha la funzione di produrre la maggior parte del fluido presente nel liquido spermatico. (Fonte attendibile)

Di conseguenza, l’ingrossamento o l’infiammazione di questa ghiandola può portare a gravi problemi urinari e sessuali.

Solitamente sono tre le condizioni che possono interessare la prostata, e sono:

  • iperplasia prostatica benigna (IPB): è quella condizione caratterizzata dall’ingrossamento della prostata. Solitamente avviene sei soggetti con più di 50 anni.
  • Prostatite: Infiammazione o infezione della prostata. Può essere causato da cattiva igiene, eccesso di igiene, alimentazione scorretta o stress eccessivo.
  • Cancro alla prostata: una forma cancerosa che si verifica nella ghiandola prostatica.

Oltre ad una dieta corretta, e all’esercizio fisico ci sono alcuni integratori che possono favorire la salute della prostata, diminuendo l’infiammazione di questa ghiandola.

Gli integratori presenti in questa lista sono stati selezionati in base a criteri molto specifici, tra cui:

  • seguono le norme della FDA
  • sono certificati dagli organi competenti
  • le sostanze presenti in questo articolo sono sostenuti dalla ricerca per la salute della prostata
  • la qualità degli ingredienti è di prima qualità, privi di additivi chimici 

Nota bene: Gli integratori per la salute della prostata non devono in nessun caso sostituire i farmaci prescritti dal medico di famiglia.

Attraverso gli studi scientifici enunceremo i migliori integratori per trattare le condizioni più comuni che interessano la  prostata: la prostatite e l’ipertrofia prostatica benigna.

 

La prostata è una ghiandola dell’apparato riproduttivo maschile, che è situato davanti al retto, sotto la vescica. LA funzione principale è quella di produrre il fluido prostatico; uno dei principali costituenti del liquido seminale.

Le dimensioni della prostata iniziano ad aumentare dopo i 45-50 anni, tuttavia in alcuni uomini si può registrare un ingrossamento eccessivo causato da fastidi, come difficoltà a urinare (iperplasia prostatica benigna). 

Sintomi della prostatite

La prostatite è una condizione caratterizzata dall’infiammazione della ghiandola prostatica, e può essere di origine batterica, e non batterica. 

I disturbi prostatici possono essere di tipo irritativo e ostruttivo, con dolori che possono coinvolgere anche altre zone del corpo, come la bassa schiena.

I problemi di prostata possono danneggiare sia la salute sessuale, sia la salute urinaria. 

I sintomi iniziali con cui esordisce questa patologia sono:

  • problema ad urinare
  • continuo stimolo ad urinare anche dopo aver già urinato
  • minzione dolorosa e frequente
  • getto urinario debole e ad intermittenza
  • sgocciolamento urinario

In commercio si cono moltissimi integratori e prodotti naturali, che attenuano il dolore causato dall’infiammazione o ingrossamento della prostata.

integratori per prostata ingrossata

Quali sono i migliori integratori per la prostata?

Adesso ti elencherò i migliori integratori naturali per la prostata.

Saw palmetto

Il Saw Palmetto è una delle erbe più utilizzate per trattare i problemi di infiammazione della ghiandola prostatica. Questo integratore è a base di estratto secco di Serenoa repens.

Alcuni studi scientifici effettuati in provette, sugli animali e sull’uomo hanno osservato, che il saw palmetto migliora i sintomi dell’ipertrofia prostatica benigna e riduce il processo infiammatorio.

Inoltre, la sua azione può proteggere la prostata dalle forme cancerose. Leggi gli studi (1) (2) (3

Il Saw palmetto contiene al suo interno anche uno sterolo vegetale chiamato beta-sitosterolo, che è risultato molto benefico per la salute della ghiandola prostatica Vai allo studio (4).

Miglior integratore per la prostata ingrossata

Il beta-sitosterolo, è stato studiato  per il suo potenziale ruolo nella salute della prostata grazie alle sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie  Vai allo studio (5).

Studi su provette, animali ed esseri umani hanno dimostrato che il beta-sitosterolo può ridurre i sintomi urinari associati all’IPB e aiutare a prevenire la crescita delle cellule tumorali  Leggi gli studi scientifici (6,7).

Ortica

L’ortica è un integratore utilizzato solitamente in erboristeria per trattare il dolore e l’infiammazione. Alcune ricerche sull’uomo hanno dimostrato che favorisce la diminuzione di sintomi urinari associati all’ipertrofia prostatica benigna.  Vai alle ricerche (8,9)

Uno studio scientifico condotto su 100 uomini con IPB ha dimostrato che l’assunzione di 600 mg al giorno di estratto di ortica per 8 settimane ha migliorato notevolmente i sintomi dell’ipertrofia prostatica benigna, rispetto a gruppo placebo (10).

Miglior integratore per trattare la prostatite

Se stai cercando un rimedio naturale specifico per trattare la prostatite ti consiglio di utilizzare Prostatricum.

Prostactricum contiene al suo interno:

  • zinco
  • serenoa repens
  • Gingko biloba
  • echinacea
  • L-metionina

In questo studio scientifico si è analizzato l’efficacia della supplementazione dello zinco su soggetti con prostatite cronica.

Si è appurato che i pazienti con prostatite cronica possono trarre molti vantaggi dall’utilizzo di integratori di zinco. Si ipotizza che i benefici dello zinco sulla salute della prostata derivi dalle sue proprietà antibatteriche e immunomodulatrici. Vai allo studio: (11)

Inoltre, si è scoperto che i soggetti con prostatite hanno livelli di zinco nel liquido prostatico inferiori ai soggetti senza infiammazione della prostata. (12)

Altri studi hanno dimostrato che lo zinco può svolgere un ruolo soppressivo nei confronti dei tumori (13)

In questo studio si è analizzato l’effetto dell’Echinacea sulla ghiandola prostatica dei ratti con iperplasia prostatica benigna.

Durante l’esperimento è stato somministrato ai topi 50 mg di echinacea per 4 e 8 settimane. Alla fine dell’esperimento si è constatato che i ratti che avevano consumato l’echinacea avevano ridotto la dimensione della massa prostatica e invertito la patologia in atto. Potrebbe suggerirci che l’utilizzo di echinacea può prevenire lo sviluppo di IPB. Vai allo studio: (14)

Il gingko biloba è in grado di diminuire l’infiammazione dell’organismo(15) (16), migliorare la circolazione sanguigna(17) e trattare la disfunzione sessuale, sintomo presente in alcuni soggetti con prostatite.

Questo integratore per la prostatite è ideale per trattare problemi, come:

  • minzione dolorosa e frequente
  • problemi di erezione
  • dolori nella zona pelvica e dello scroto

Grazie alla sinergia degli ingredienti contenuti in Prostatricum questo integratore per la prostata cura l’infiammazione, ripristina la funzione erettile ed elimina una volta per tutte la prostatite.

Scopri le opinioni degli esperti e dei clienti che hanno acquistato questo prodotto naturale.

Come agisce questo integratore naturale per la salute della prostata?

Step1

Inizialmente riduce i dolori e i bruciori della zona pelvica 

Step 2

Il flusso urinario torna ad essere normale, e si nota una diminuzione dell’infiammazione

Step 3

Ritorna la normale funzione erettile, la risposta immunitaria è maggiore e la prostatite non torna più

Quando utilizzare un integratore per la prostata?

La prostata è una ghiandola dell’apparato riproduttivo maschile che si trova sotto la parete vescicale.

Il compito principale della ghiandola prostatica è quello di produrre il fluido prostatico, uno dei componenti principali del liquido seminale. la prostata è una ghiandola che tende ad aumentare di volume superati i 45-50 anni, favorendo un ingrossamento eccessivo che può causare diversi disturbi, come ad esempio difficoltà ad urinare.

Gli integratori per la prostata funzionano davvero?

Numerosi studi hanno dimostrato che gli integratori per la prostata funzionano davvero nel migliorare i sintomi associati a prostatite e ipertrofia prostatica benigna, tuttavia per migliorarne l’efficacia, sarebbe opportuno eliminare l’alcool, il fumo, il consumo di alcuni cibi altamente infiammatori, l’eccesso di stress e la sedentarietà.

 

Gli integratori naturali per la prostata possono davvero migliorare l’erezione?

La prostata è una piccola ghiandola che ricopre un ruolo di primaria importanza nell’erezione dell’uomo. Un’infiammazione o una sua funzionalità ridotta può in alcuni casi ridurre la potenza erettile.

Alcuni studi scientifici hanno scoperto che uno degli integratori più utilizzati per la salute della prostata (serenoa repens) ha migliorato notevolmente i sintomi associati all’ipertrofia prostatica benigna, portando anche ad un netto miglioramento dell’erezione. 

Cibi da consumare

I cibi che dovresti prediligere per preservare la salute della ghiandola prostatica sono:

  • frutta (more, mele, pere, banane, arance, melone ecc..). La frutta è ricca di acqua biologica, sostanze antiossidanti, fibre, e minerali che proteggono tutto il tratto urinario. 
  • verdura (carote, bietola, finocchio, zucchine, cardi, pomodori, spinaci, fiori, zucca, ecc..)
  • frutta secca (noci, pinoli, anacardi, pistacchi, ecc..)
  • semi oleosi (semi di zucca, semi di sesamo, semi di lino, semi di chia, ecc..)
  • cereali integrali (miglio, pasta integrale, riso integrale, avena integrale ecc..)
  • pesce (salmone, sgombro, sogliola ecc..)
  • carne magra (pollo, tacchino)
  • legumi (fagioli, lenticchie, ceci ecc..)
  • olio extra vergine d’oliva

Cibi da evitare con la prostata ingrossata

Ci sono alcuni alimenti che devi assolutamente evitare per non peggiorare l’infiammazione della ghiandola prostatica.

I cibi da evitare sono:

  • cibi trasformati (snack salati, patatine, ecc..)
  • cibi ricchi di sale (pizza, kebab, fast food ecc..)
  • dolci (torte, cioccolatini, merendine, gelato, alimenti ricchi di zuccheri aggiunti)
  • bibite gassate
  • alimenti surgelati
  • maionese
  • salumi
  • salsiccia, wurstel

Domande frequenti

Qual è il miglior integratore per la prostata ingrossata?

Il miglior integratore per trattare l’ipertrofia prostatica benigna è Beta sitosterolo Hepatica, supplemento alimentare a base di beta-sitosterolo.

Gli integratori per la salute della ghiandola prostatica possono migliorare l’erezione?

Si, se i problemi di erezione dipendono da problemi connessi alla ghiandola prostatica.

Quanti tipi di integratori per la prostata ci sono in commercio?

In commercio si possono trovare molti supplementi alimentari per la ghiandola prostatica, poiché sono molte le persone che soffrono di qualche disturbo connesso a questo organo davvero delicato.

Esistono prodotti specifici per la cura dell’ipertrofia prostatica, come Beta sitosterolo Hepatica, e prodotti specifici per la cura della prostatite , come Prostatricum.

Come disinfiammare la prostata in maniera naturale?

Per disinfiammare la prostata in maniera naturale occorre:

  • fare sercizio fisico
  • Consumare una dieta sana ricca di frutta e verdura
  • Eliminare ogni fonte di stress
  • Eliminare cibi che possono infiammare o irritare eccessivamente le pareti prostatiche, come gli agrumi, l’aglio, la cipolla, la carne rossa, i cibi industriali, le bibite gassate, i drink alcolici ecc..
  • Utilizzare un buon integratore antinfiammatorio per la prostata

Iscriviti alla newsletter

Lascia la tua email e scopri di quali integratori alimentari hai bisogno!

Consenso trattamento dati

Grazie per l'iscrizione!

Pin It on Pinterest

Share This

CONDIVIDI IL POST SUI SOCIAL

Condividi l'articolo con i tuoi amici!