In questo articolo scoprirai i migliori rimedi della nonna contro il prurito del cuoio capelluto.

Cosa potrebbe esserci di più spiacevole dei capelli pruriginosi? Causato da vari fattori esterni, il prurito al cuoio capelluto è spesso molto fastidioso o addirittura imbarazzante a seconda della situazione in cui ti trovi. Per aiutarti a sbarazzartene, abbiamo selezionato un intero elenco di rimedi naturali da applicare quotidianamente.

Stress, forfora, pelle secca, cosmetici inappropriati o aggressivi, asciugacapelli o colorazioni ripetute possono causare prurito al cuoio capelluto. Per limitarli, e infine eliminarli completamente, ci sono alcune abitudini da adottare.

Le persone che presentano sintomi pruriginosi al cuoio capelluto possono sperimentare anche uno o più di questi sintomi, come:

  • presenza di croste
  • cute secca ed infiammata
  • presenza di forfora
  • pelle eccessivamente grassa ed oleosa
  • sensazione di bruciore
  • infiammazione ed arrossamento
  • desquamazione al cuoio capelluto

 

Quali sono le cause del prurito al cuoio capelluto?

Sentire forte prurito alla testa può essere davvero un condizione alquanto fastidiosa ed irritante. Controllare l’impulso a grattarsi continuamente il cuoio capelluto è particolarmente difficile , tuttavia bisogna prestare la massima attenzione ad non infiammare ed irritare ulteriormente il cuoio capelluto.

Prima di scoprire i migliori rimedi della nonna per il cuoio capelluto irritato cerchiamo di capire tutte le cause responsabili del prurito in testa.

Molto spesso il prurito al cuoio capelluto è causato dalla forfora .

La forfora inizia con l’irritazione del cuoio capelluto che, per reazione, stimola la necessità di evacuare rapidamente lo strato superiore dell’epidermide. Questa condizione provoca tensione e prurito nel cuoio capelluto, che diventa friabile e secco. In questo caso avremo una semplice desquamazione del cuoio capelluto, senza la presenza di infiammazione alla cute.

Dermatite seborroica

In altri casi, oltre alla presenza della forfora potremo avvertire forte arrossamento ed infiammazione. Questa condizione prende il nome di dermatite seborroica. Questa patologia infiammatoria della pelle è caratterizzata dalla presenza di prurito di intensità variabile e lesioni squamose ed infiammate, che possono apparire come delle croste sulla testa. Questo inestetismo si presenta soprattutto alla base dell’attaccatura dei capelli.

Psoriasi

Anche la psoriasi può favorire la comparsa di forte prurito al cuoio capelluto. In questo caso, oltre alla presenza di forte prurito, avremo anche la presenza  di bruciore, irritazione e macchie eritematose rossastre, coperte di squame secche dal colore biancastro.

Reazione ad un prodotto per la cura dei capelli

Un cuoio capelluto pruriginoso, secco e squamoso potrebbe rilevare che stai utilizzando prodotti chimici e troppo aggressivi, che irritano ed infiammano eccessivamente il cuoio capelluto.

 

Se hai prurito al cuoio capelluto e hai un’eruzione cutanea, potresti avere una condizione chiamata dermatite allergica da contatto . Questo è comune tra le persone che si tingono i capelli. Spesso il colpevole è un ingrediente nella tintura chiamata para-fenilendiammina (PPD), che si trova nelle tinture per capelli neri.

Potresti anche avere un’allergia a uno shampoo, un balsamo o un altro prodotto che utilizzi sul cuoio capelluto. In tal caso, probabilmente avrai un’eruzione cutanea pruriginosa sul cuoio capelluto e su qualsiasi altra zona della pelle toccata dal prodotto.

Pidocchi

Un prurito al cuoio capelluto è il sintomo più comune dei pidocchi. Se sospetti che i pidocchi stiano causando il prurito, chiedi a qualcuno di esaminare attentamente il cuoio capelluto e i capelli per trovare eventuali insetti.

Tigna

La tigna non è causata dai vermi. È un’infezione causata da un fungo. Se hai la tigna sul cuoio capelluto, probabilmente hai un’eruzione cutanea rossa e intensamente pruriginosa.

 

Rimedi della nonna contro il prurito del cuoio capelluto

Utilizza l’olio d’oliva

Emolliente, cicatrizzante e nutriente, l’olio di oliva è ideale per rinvigorire il cuoio capelluto secco e danneggiato.

Applicalo direttamente sulle radici e massaggia per per almeno 3 minuti.

Lascialo in posa da 30 minuti a 1 ora , quindi lava i capelli con uno shampoo delicato.

Aceto di mele

Oltre a ridare forza e lucentezza ai tuoi capelli, l’ aceto di mele riequilibra il pH del cuoio capelluto e limita il prurito.

Massaggia la testa con un po’ di aceto di mele, lascia in posa 5 minuti e poi lava i capelli con uno shampoo delicato. Da effettuare una o due volte la settimana. Cerca di utilizzare aceto di mele bio e pressato a freddo.

Utilizza il bicarbonato di sodio

Molto utile in caso di forfora , il bicarbonato di sodio esfolia il cuoio capelluto e lo libera da tutto ciò che può impedirgli di respirare.

Per usarlo, prepara una pasta mescolando un po ‘di bicarbonato di sodio e acqua.

Applicalo sulle radici per 10 minuti, e quindi risciacqua il tutto.

Utilizza il gel all’aloe vera

Capace di reidratare anche la pelle più secca, il gel all’aloe vera combatte efficacemente le squame, l’irritazione e il prurito della cute.

Per beneficiare dei suoi benefici, applicalo direttamente sul cuoio capelluto prima di ogni shampoo, lascia in posa per 10 minuti e poi risciacqua.

Migliori prodotti per la salute del cuoio capelluto

Migliore shampoo contro il prurito del cuoio capelluto

Limita l’uso di shampoo e balsami chimici . Questi sono pieni di siliconi, irritanti e / o allergeni.

Prediligi prodotti naturali e biologici, con le composizioni più morbide possibili .

Utilizza uno shampoo antiforfora che calma immediatamente il prurito, attaccando direttamente la causa del problema. 

Utilizza Purify Shampoo

È una lozione specifica per lenire e purificare in profondità il cuoio capelluto, poiché lo pulisce, eliminando il sebo in eccesso. Se soffri di pelle grassa, sintomi pruriginosi e forfora questa lozione purificante ti regalerà un senso di freschezza e idratazione.

Ideale per quelle persone che devono ogni giorno combattere con le dermatiti e le irritazioni del cuoio capelluto.

Utilizza un multivitaminico

La pelle eccessivamente grassa e le infiammazioni del cuoio capelluto, oltre a dipendere da una routine sbagliata (shampoo aggressivo, utilizzo di phon ecc..), sono strettamente correlati a comportamenti dietetici e non, completamente errati.

Il consumo di alcolici, il fumo di sigaretta, l’inattività fisica  e una dieta povera di frutta e e verdura sono le cause principali del forte prurito al cuoio capelluto. Quando l’organismo è forte, è molto difficile contrarre una patologia, al contrario di un corpo debole che è maggiormente soggetto alle aggressioni esterne.

In presenza di forte infiammazione al cuoio capelluto è consigliabile supportare le difese del corpo con un surplus vitaminico. Consiglio di utilizzare un multivitaminico completo per almeno 2 mesi, staccare 1mese, per poi riprendere il mese successivo. Oltre a supportare la lotta al prurito del cuoio capelluto, migliorerai la salute globale del corpo. 

Domande più frequenti

Quali sono i miglior rimedi naturali contro contro il prurito e il cuoio capelluto secco?

I miglior rimedi contro il prurito e la cute secca sono:

  • l’utilizzo di uno shampoo specifico per pelli grasse
  • rimedi della nonna, come l’olio di oliva, l’aceto di mele o il gel all’aloe vera
  • l’utilizzo di un multivitaminico, ideale per potenziare il sistema immunitario 

Il prurito al cuoio capelluto può dipendere da problemi al fegato?

Uno dei sintomi caratteristici di un possibile danno al fegato è la presenza di un forte prurito, che può colpire anche il cuoio capelluto. Questo dipende sostanzialmente dal fatto che un  fegato sofferente non è in grado di eliminare i depositi di bile, che il corpo cerca di espellere tramite la cute. 

Perché in estate il prurito alla testa aumenta?

Se il prurito al cuoio capelluto è causato dalla forfora, allora l’aumento dei sintomi pruriginosi alla testa potrebbero dipendere dal fatto che il cuoio capelluto durante la stagione estiva è maggiormente soggetto a fattori esterni che possono aggravare il problema.

Quali sono i miglior rimedi della nonna contro il cuoio capelluto irritato?

  • Aceto di mele
  • Bicarbonato di sodio
  • Olio d’oliva
  • shampoo all’aloe vera

Iscriviti alla newsletter

Lascia la tua email e scopri di quali integratori alimentari hai bisogno!

Consenso trattamento dati

Grazie per l'iscrizione!

Pin It on Pinterest

Share This

CONDIVIDI IL POST SUI SOCIAL

Condividi l'articolo con i tuoi amici!