Esiste una correlazione tra la zeolite e la tachicardia? Scopriamolo subito!

La zeolite è un minerale utilizzato prevalentemente come rimedio naturale in grado di migliorare la salute e il benessere del corpo, grazie alla sua capacità di disintossicare e depurare in profondità l’organismo da tossine, metalli pesanti ed agenti indesiderati. Allo stesso tempo, la zeolite rilascia nel sangue minerali alcalinizzanti benefici, come il magnesio e il calcio. 

La Zeolite è un minerale incredibile, basti pensare che veniva utilizzato dalle popolazioni russe per diminuire gli effetti collaterali causati dal disastro di Chernobyl.

Sebbene sia una situazione rara, anche assumere la zeolite, può in alcuni casi portare ad effetti collaterali, come mal di testa e nausea.

Devi sapere che la zeolite la potremmo descrivere come una sostanza naturale altamente depurativa e disintossicante.

Sono proprio le sue spiccate proprietà disintossicanti che sono alla base di questi effetti collaterali, tuttavia, la tachicardia non è un effetto collaterale noto dato dall’utilizzo di zeolite.

Addirittura, assumere la zeolite potrebbe ridurre la frequenza cardiaca, poichè fra i suoi innumerevoli benefici c’è anche quello di migliorare la circolazione sanguigna.

Perchè dovresti assumere un buon integratore di zeolite?

Cattura ed elimina le tossine

Le cavità delle zeoliti sono composti a carica negativa che attraggono e catturano (per l’eliminazione) le tossine e altre sostanze nocive come i radicali liberi. 

Le tossine si trovano nell’aria che respiriamo, nell’acqua che beviamo e nel cibo che consumiamo. 

L’eliminazione di queste tossine consente alle cellule del corpo di rimanere funzionali e di ripararsi quando vengono danneggiate.

Migliora la digestione

La zeolite può essere utilizzata per combattere efficacemente la diarrea. Questo minerale possiede un’elevata affinità per gli ioni di ammonio.

Questo effetto positivo riduce l’assorbimento di ammoniaca da parte del corpo. L’ammoniaca è tossica per le cellule. Grazie a questo effetto, si assiste ad un miglioramento nell’assorbimento dei nutrienti.

Aumentano le sostanze antiossidanti nel corpo

I radicali liberi sono molecole che distruggono le pareti cellulari.

Di solito, i radicali liberi vengono neutralizzati dagli antiossidanti, ma con l’invecchiamento o l’eccesso di radicali liberi, la protezione antiossidante del corpo non riesce a contrastare l’eccessiva proliferazione di queste molecole, con il risultato di creare mutazioni cellulari, favorendo la comparsa del cancro.

La zeolite agisce come supporto naturale alle difese antiossidanti del corpo.

Migliora il sistema immunitario

Il fluido linfatico e i globuli bianchi sono parte integrante del sistema immunitario: rilevare, ostacolare, inghiottire, uccidere ed eliminare agenti patogeni, antigeni, mutageni e cancerogeni (comprese le cellule danneggiate).

La zeolite supporta le difese immunitarie in diversi modi naturali. La zeolite elimina le sostanze nocive, bloccando gli attacchi distruttivi dei radicali liberi, oltre ad eliminare gli agenti patogeni presenti nel flusso sanguigno.

Migliora il sistema cardiocircolatorio

Man mano che i radicali liberi si accumulano nel sangue, aumenta il rischio di sviluppare disturbi cardiaci, dolori ossei, arteriosclerosi ecc..

la zeolite grazie alle sue proprietà antiossidanti previene la degenerazione dei vasi sanguigni. In questo modo protegge le pareti cellulari, ostacolando efficacemente l’aggregazione piastrinica LDL

Altri benefici derivanti l’assunzione di zeolite includono:

  • Aumento dell’energia e della vitalità
  • Riequilibrio del ph naturale del corpo
  • Proprietà antitumorali

Miglior integratore di zeolite in commercio

Domande più frequenti

Qual è il momento migliore per assumere la zeolite?

A stomaco vuoto, 30-60 minuti prima dei pasti

La tachicardia può essere causata dalla zeolite?

Ad oggi non esiste nessuna correlazione tra il consumo di zeolite e la comparsa della tachicardia.

Anche tra i suoi rari effetti collaterali non è presente. Devi sapere che la zeolite disintossica in profondità l’organismo, e come tale, potrebbe in individui predisposti causare una lieve tachicardia, ma ripeto, non è un effetto collaterale noto.

Iscriviti alla newsletter

Lascia la tua email e scopri di quali integratori alimentari hai bisogno!

Consenso trattamento dati

Grazie per l'iscrizione!

Pin It on Pinterest

Share This

CONDIVIDI IL POST SUI SOCIAL

Condividi l'articolo con i tuoi amici!